Oltre lo spazio, oltre il tempo. Il sogno di Ulisse Aldrovandi” è la nuova mostra di Fondazione Golinelli e Sistema Museale di Ateneo, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, curata da Andrea Zanotti, Roberto Balzani, Antonio Danieli e Luca Ciancabilla.
Il progetto espositivo lCentro Arti e Scienze Golinelli di Bologna e sino al 28 maggio 2023 presenta qui un connubio inconsueto e originale tra reperti e oggetti delle collezioni museali dell’Ateneo bolognese, originali exhibit tecnico-scientifici immersivi e interattivi, quadri di Bartolomeo Passarotti, Giacomo Balla, Mattia Moreni, opere d'arte – dipinti e sculture - di Nicola Samorì e oggetti, strumenti, video e immagini provenienti dall’Agenzia Spaziale Europea, che esprimono una visione unitaria della cultura e di alleanza tra arte e scienza, che qui è riproposta al pubblico in un percorso di ricerca tra passato e scenari futuribili.

Fino  al 14 maggio, Triennale Milano e Fondation Cartier pour l’art contemporain presentano un’importante mostra personale dell’artista aborigena Mirdidingkingathi Juwarnda Sally Gabori.
Ideata e curata da Fondation Cartier e inaugurata a Parigi nel 2022, la mostra ha ottenuto un eccezionale successo, dovuto alla straordinaria scoperta di una pittura potente e alla storia forte di un’artista il cui lavoro è profondamente radicato nelle tradizioni del suo popolo. Questa è la quinta mostra presentata nell’ambito del partenariato della durata di otto anni tra le due istituzioni, che conferma l’impegno nei confronti di artisti e geografie raramente rappresentati nei musei e nelle mostre occidentali.

Cinquanta opere e quattro grandi installazione site specific. Quasi 60 anni d’arte, quasi 90 anni di vita. Dal 18 marzo al 15 ottobre 2023 con la mostra “Michelangelo Pistoletto. Infinity. L'arte contemporanea senza limiti” al Chiostro del Bramante di Romaun percorso narrativo completo e affascinante, secondo l’impostazione dei progetti curati da Danilo Eccher e prodotti da DART - Chiostro del Bramante. Non certo una mostra tradizionale, ma un racconto, un’esperienza che attraverso le opere simbolo di Michelangelo Pistoletto (Biella, 1933) - dalle storiche alle più recenti, dal 1966 al 2023 - accompagna in un viaggio emozionante dentro la poetica e il mondo, i tanti mondi, di uno dei maestri dell’arte contemporanea.

Presso la Galerie le Château d’Eau, prestigioso centro per la fotografia di Tolosa, la mostra “West”, che presenta per la prima volta al pubblico l’ultimo lavoro di Francesco Jodice. Curata da Matteo Balduzzi la mostra sarà aperta al pubblico fino al 2 aprile 2023.
L’esposizione rientra in un articolato progetto promosso dal Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo in collaborazione con la Galerie le Château d’Eau, vincitore della X edizione (2021) diItalian Council, Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura. Questa occasione ha permesso all’artista di portare a compimento una ricerca iniziata nel 2014.

Con la raccolta di una sessantina di opere, il Kunsthaus Zürich offre un'opportunità senza precedenti per vivere il disegnatore Füssli nella sua forma più innovativa ed emozionante, come autore di un affascinante mondo di immagini tanto provocatorio quanto insondabile. Dove ci si aspetterebbe corpi idealizzati nelle pose aggraziate e nelle proporzioni di statue antiche, incontriamo invece donne i cui corpi sono definiti da corpetti rigidi, cinture annodate, maniche a balze e scarpe a punta, e le cui teste sono coronate da acconciature delle più complesse e tipo bizzarro.

La mostra "Il mistero di Banksy - una mente geniale" porta alla Halle 622 di Oerlikon a Zurigo, la street art di fama mondiale del genio sconosciuto. Si possono ammirare 150 riproduzioni delle opere migliori e più famose di Banksy. Quasi tutti conoscono le sue opere, ma la sua identità rimane nascosta: Banksy, originario di Bristol (Inghilterra), è considerato la più famosa ma sconosciuta superstar della street art. Con le sue opere, che segnano facciate, oggetti, luoghi pubblici e persino i vagoni della metropolitana, vuole fare dichiarazioni a volte ironiche, a volte politiche, ma sempre poetiche.

Le donne sono spesso al centro delle conseguenze della guerra, ma sono anche protagoniste nella lotta per la pace, sempre in prima linea nella difesa dei diritti umani e nella costruzione di una cultura di pace, hanno dimostrato di avere una visione unica e preziosa per prevenire i conflitti e costruire la pace duratura.
Le donne hanno spesso svolto un ruolo importante come mediatori e pacificatori in conflitti locali e internazionali. Nel 2011, la leader liberiana Ellen Johnson Sirleaf, insieme a Leymah Gbowee e Tawakkol, Karman, ha ricevuto il Premio Nobel.

Il duo di maestri italiani Marco Schiavo e Sergio Marchigiani sarà in concerto in Sud Africa con due date, il 2 e il 5 marzo a Johannesburg e a Pretoria. Il duplice evento è organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Pretoria, in collaborazione con UNISA Music Foundation, Ambasciata d'Italia in Sud Africa e Consolato Generale d'Italia a Johannesburg.

“Non vedo nessuno come ordinario o straordinario. Li guardo semplicemente come persone davanti al mio obiettivo”. Sarà inaugurata venerdì, 24 febbraio, al CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia di Torino la mostra “Eve Arnold. L'opera, 1950-1980”, in programma sino al 4 giugno 2023.
Dopo il grande successo di Robert Doisneau, CAMERA propone dunque un’altra leggenda della fotografia del XX secolo: Eve Arnold, la fotografa americana che ha saputo raccontare il mondo con un “appassionato approccio personale”, unico strumento reputato da lei indispensabile per un fotografo.






Go to top
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework