Il caffè come protezione per l’intestino. È questo il risultato raggiunto dallo studio "Effect of Different Coffee Brews on Tryptophan Metabolite-Induced Cytotoxicity in HT-29 Human Colon Cancer Cells", recentemente pubblicato sulla rivista Antioxidants, condotto dai gruppi di ricerca dell'Ateneo Federico II e dell'Università di Valencia, in Spagna. Questo studio è stato mirato a valutare i potenziali effetti protettivi del caffè in presenza di livelli elevati di scatolo prodotti dal metabolismo della microflora intestinale in condizioni di eccessiva assunzione di proteine animali e/o di alterato equilibrio delle popolazioni del microbiota intestinale (disbiosi).

 Li chiamano “Generazione Google”, nativi digitali autentici esperti di tutto quanto concerne i social network e i contenuti da creare, abilissimi con Tik Tok e le altre piattaforme. Eppure, incredibile ma vero, in difficoltà con un oggetto che, in teoria, dovrebbero conoscere come le loro tasche: il computer. Il motivo lo spiega la professoressa Tiziana Bassi, consulente e docente di informatica, nonché autrice del libro “Excel senza segreti: l’informatica per tutti per smettere di litigare con Excel”:

Un 2023 nel segno della sostenibilità e del basso impatto sull’ambiente passa, come dicevamo, attraverso semplici, ma decisamente efficaci, azioni. In primo luogo, sfruttare l’illuminazione naturale e ridurre gli sprechi, evitando quindi di accendere le lampadine di case ed uffici durante il giorno, quando è presente la luce del sole e ricordarsi di spegnere gli interruttori quando si esce da una stanza. Secondariamente, utilizzare gli elettrodomestici in modo consapevole: sostanzialmente, una famiglia di quattro persone accende la lavatrice due volte alla settimana e la lavastoviglie tre volte.

 Dici Angelo Pintus e pensi alle sue imitazioni, su tutte quella di Zlatan Ibrahimovic, forse una di quelle che gli viene meglio e che, diciamolo, è anche tra le più spassose. O quella di chef Antonino Cannavacciuolo, altra performance di qualità. Pintus, in Italia, è decisamente un cavallo di razza della comicità, collezionista di sold out in teatri, piazze e palazzetti della sport, luoghi che diventano catalizzatori di decibel a forza di risate. Ora, però, il Pintus nazionale ha deciso di andare alla conquista del pubblico elvetico.

Le guerre che oggi si combattono per il petrolio, in futuro si combatteranno per l’acqua? Questa domanda è da anni al centro di un dibattito scientifico sulle le cause di queste guerre e il modo in cui devono essere studiate. Uno studio pubblicato sulla prestigiosa Nature Sustainability da un gruppo di ricercatori del Politecnico di Milano ha indagato il fenomeno, anche alla luce di “nuove” tipologie di conflitto in cui gruppi paramilitari sembrano sfruttare a loro vantaggio situazioni di stress ambientale. 

Accelerare la procedura autorizzativa per gli impianti di energia rinnovabile, promuovere la produzione interna dell'UE durante la crisi energetica e ridurre la dipendenza dai combustibili fossili importati dalla Russia. Sono questi i tre obiettivi che si pone il progetto di legge adottato il 15 dicembre dal Parlamento europeo. Il testo rappresenta il mandato del Parlamento per i negoziati con i governi UE. Tra le sue pieghe, i deputati hanno ridotto la durata massima della procedura autorizzativa per i nuovi impianti situati in "zone di accelerazione per le energie rinnovabili" dai dodici mesi proposti dalla Commissione a nove mesi.

L’onda lunga della crisi economica causata dalla pandemia e, soprattutto, l’aumento delle bollette energetiche si fanno sentire sui risparmi di aziende e cittadini: i salvadanai degli italiani, dopo quasi tre anni di crescita costante, invertono la tendenza alla crescita e fanno segnare una riduzione di oltre 50 miliardi di euro. Si tratta di una diminuzione del 2,4% in appena tre mesi: a luglio, infatti, l’ammontare delle riserve delle famiglie e delle imprese depositate nelle banche del Paese era a quota 2.097 miliardi, mentre a ottobre è calato a 2.047 miliardi.

Capoluogo dell'omonima provincia in Veneto, Verona è la città degli innamorati al margine settentrionale della Pianura Padana, lungo il fiume Adige e ai piedi dei monti Lessini, luogo dove si svolsero le celebri vicende di Romeo e Giulietta raccontate da Shakespeare. Di origine preistorica, l'abitato venne rifondato dai romani intorno alla metà del I secolo a.C., rimanendo sotto il governo dell'Impero fino al V secolo, quando venne occupato dal re germanico Teodorico il Grande. Passò successivamente a longobardi e ai franchi, rimanendo fedele nei secoli successivi agli imperatori del Sacro Romano Impero.

Né Roma né Venezia, nemmeno Firenze, Milano o Napoli: la destinazione più trendy per il 2023, secondo il portale Booking.com sarà Bolzano. Secondo i trend di prenotazione per l’anno che verrà, è il capoluogo altoatesino la scelta preferita dei viaggiatori. Come mai questa opzione rispetto, ad esempio, a città ben più note, celebri e gettonate?






Go to top
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework