Dal suo lavoro nel cinema europeo, lavorando con registi come Lars von Trier – assieme hanno girato 5 film, tra cui Breaking the Waves (1996), che ha vinto il Premio della Giuria a Cannes – e Hans Petter Moland –con cui ha collaborato in altrettanti film, pensiamo a Kraftidioten (In Order of Disappearance, 2014) – al suo lavoro da protagonista nei blockbuster hollywoodiani come la saga I Pirati dei Caraibi (2006 - 2007), i film di Mamma Mia! (2008-2018), Thor (2011-2013) e Avengers (2012-2015) della Marvel, fino a Dune (2021) di Denis Villeneuve (la cui seconda parte uscirà in autunno), Stellan Skarsgård si è affermato come uno degli interpreti prediletti dal cinema contemporaneo, in grado di lasciare il suo segno inconfondibile, fatto di gusto e precisione formale.

Sabato 1° luglio apre i battenti la rassegna di cinema all'aperto itinerante che dal 1 luglio al 17 agosto illuminerà le serate del Locarnese e Valli. Sei titoli della storia del Locarno Film Festival, selezionati dal direttore artistico Giona A. Nazzaro, porteranno l'esperienza della Piazza Grande in sei suggestive piazze e località di tutta la regione. L'iniziativa, completamente gratuita e organizzata dai Comuni del Locarnese e Valli con il sostegno del Locarno Film Festival, è un’occasione per vivere l’esperienza della Piazza Grande al di fuori degli undici giorni festivalieri, (ri)scoprendo luoghi e film spettacolari.

 Lo sguardo profondo, tipicamente siciliano, è sicuramente un suo tratto distintivo: forse anche grazie a questo, Edoardo Strano, talento del cinema nostrano, ha saputo conquistare set internazionali. A ottobre 2021 ha avuto infatti l'occasione di condividere il set con Harrison Ford e Phoebe Waller-Bridge in "Indiana Jones and the Dial of Destiny" - diretto da James Mangold - presentato in anteprima mondiale al Festival de Cannes e in anteprima italiana al Taormina Film Fest. In “Indiana Jones and the Dial of Destiny", l’attore interpreta l'assistente di Archimede: un piccolo ruolo - ma chiave - in un passaggio dell'incontro tra Indiana Jones e lo stesso matematico, ambientato a Siracusa nel 214 a.C.

Il montaggio è il battito cardiaco di un film: a uno dei massimi rappresentanti di questa forma d’arte così vitale per il cinema, il Locarno Film Festival renderà omaggio con il Vision Award Ticinomoda 2023. Pietro Scalia – italiano, cresciuto in Svizzera e poi approdato a Hollywood – ha saputo affiancare alcuni dei registi più rappresentativi della contemporaneità, da Oliver Stone a Ridley Scott, fino a Bernardo Bertolucci, esaltandone la visione e la poetica, e portando una nuova sensibilità all’interno del suo mestiere.

Dal 15 al 19 giugno, la città di Palma de Mallorca accoglierà l’ottava edizione del prestigioso Estimar - Festival di Palma de Mallorca. L'evento, organizzato da Gabriella Carlucci, ex parlamentare e imprenditrice cinematografica, è stato progettato per promuovere il cinema italiano nel mercato spagnolo e sudamericano e creare opportunità di coproduzione internazionale. L’anteprima si terrà il 15 giugno, presso l’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona, con la partecipazione del regista Mimmo Calopresti e la presentazione e la proiezione del suo film, “Romanzo Radicale”.

Per Alice Cooper Johnny “è una rockstar che ogni tanto fa dei film” così la rockstar internazionale definisce il noto attore che a breve ritorna sui grandi schermi da re. Nei panni di Luigi XV, Johnny Deep infatti aprirà la 76ª edizione del Festival di Cannes con il film Jean du Barry, diretto da Maiwenn. La pellicola sarà proiettata in anteprima mondiale martedì 16 maggio al Grand Théàtre Lumière e uscirà lo stesso giorno nelle sale francesi. Un artista poliedrico, Deep che dopo appena due mesi suonerà, come unica tappa italiana al Marostica Summer Festival il 2 luglio, cartellone firmato da DuePunti Eventi in collaborazione con la Città di Marostica.

 Isabella Rossellini riceverà il David Speciale 2023 nel corso della 68ª edizione dei Premi David di Donatello. Lo annuncia Piera Detassis, Presidente e Direttrice Artistica dell'Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, in accordo il Consiglio Direttivo composto da Francesco Giambrone, Francesco Rutelli, Nicola Borrelli, Francesca Cima, Edoardo De Angelis, Domenico Dinoia, Valeria Golino, Giancarlo Leone, Luigi Lonigro, Mario Lorini, Francesco Ranieri Martinotti. 

Il premio del Locarno Film Festival dedicato alle eccellenze del cinema sarà assegnato al cineasta e artista statunitense Harmony Korine la sera di venerdì 11 agosto. Durante la 76esima edizione del Locarno Film Festival saranno proiettati due film che il regista ha scelto dalla sua filmografia: Gummo (1997) e Spring Breakers (2012). Korine incontrerà inoltre il pubblico del Festival il 12 agosto, durante una conversazione pubblica al Forum @Spazio Cinema.

Il Locarno Film Festival annuncia il primo premiato della sua 76esima edizione (2-12 agosto 2023): Luc Jacquet. L’autore de La Marche de l'empereur (La marcia dei pinguini, 2005), Oscar al miglior documentario nel 2006, sarà in Piazza Grande nella serata del 7 agosto per ricevere il Locarno Kids Award la Mobiliare, dedicato alle personalità capaci di avvicinare il cinema ai più piccoli. Una selezione delle sue opere sarà proposta nel corso dell’edizione.






Go to top
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework