maurizioporroMaurizio Porro, classe quarantadue, fin da piccolo è stato un grande appassionato frequentatore di cinema e teatro. Al liceo muove i primi passi sul palcoscenico, e recita nei gruppi teatrali della scuola. Dopo la laurea in filosofia, passa alcuni anni al Piccolo Teatro di Milano, dove lavora con Paolo Grassi come aiuto regista, operatore culturale, una grande esperienza formativa che poi lo porta a scrivere per il “Corriere della Sera”, per poi passare al “Giorno” ,circa due anni, una breve esperienza che si risolve al suo ritorno al “Corriere”, dove cura la pagina degli spettacoli come critico cinematografico ed esperto di musical.

8054883Luca Ricolfi, è dal 2011 professore ordinario di Psicometria presso la Facoltà di Psicologia dell'Università di Torino, e responsabile scientifico dell' "Osservatorio del Nord Ovest". E’ fra i fondatori della Fondazione David Hume e ha fatto parte dell’EAS (European Academy of Sociology). Dal 2005 è editorialista de La Stampa, dove con occhio attento e critico, affronta le vicende della politica italiana, dando sempre al lettore un interessante punto di osservazione.

Ospite dell’Asri, all’Università di Zurigo, terrà una conferenza dal tema:“ La fine della crescita. Perché i paesi ricchi non crescono più.” Eccovi qualche anticipazione nell’intervista che ci ha gentilmente rilasciato:

A sinistra Luca Ricolfi foto Ufficio stampa La Stampa.

 

matu“I Beccafichi”, un gruppo teatrale formato all’inizio da soli studenti universitari di Zurigo, negli anni ha saputo bene portare sul palcoscenico, la cultura e l’amore per la lingua italiana. Il palco, non è altro che piattaforma, dove far esibire sogni, paure, emozioni, vita, morte, e il tutto attraverso le opere di grandi scrittori come Goldoni, Dario Fo, Stefano Benni…in occasione del loro prossimo spettacolo che si terrà nel mese di maggio, “M” di Woody Allen, ho incontrato un attore del cast, Raniero Della Peruta: Nella foto a sinistra R. Della Peruta, nel mezzo,  durante un'esibizione.

DSC 0808Luciano Alban, classe quarantasei, lascia il Veneto, giovanissimo, e fa la sua prima esperienza lavorativa alla Mercedes Benz di Stoccarda per poi traferirsi a Zurigo, dove è ad oggi residente. Da sempre nel mondo dell’associazionismo, portavoce dei Veneti all’estero, ha visto la trasformazione che negli anni le associazioni, hanno, inevitabilmente subito seguendo i cambiamenti storici e sociali, di entrambi i paesi. Ecco come si racconta nella nostra intervista: Nella foto a sinistra, Luciano Alban il primo a destra.

PaolosolariIl mondo in bianco e nero: Namibia Sun Pictures

“Sun Pictures” è il primo libro di Paolo Solari Bozzi, dedicato alla Namibia. Fotografie in bianco e nero, che non raccontano solo un viaggio durato tanti mesi, a bordo del suo fuoristrada in compagnia della moglie Antonella, ma negli scatti, Paolo è riuscito a catturare momenti di vera purezza, destinati a durare in eterno. La fotografia che da hobby diventa passione, e voglia di raccontare e raccontarsi:

 Foto a sinistra Paolo Solari Bozzi in Namibia

elettra de salvoPer il settimo centenario della nascita di Giovanni Boccaccio, l’attrice italiana di nascita, tedesca di adozione Elettra di Salvo, con studentesse e studenti dell’Università di Zurigo, ha proposto al Cabaret Voltaire, una lettura scenica di alcune novelle tratte dal Decamerone. L’ideazione e realizzazione del progetto, è stata di della de Salvo, in collaborazione con l’Università di Zurigo Cattedra di letteratura Italiana, l’Istituto Italiano di Cultura di Zurigo, le letture sono state intermezzate da musiche di Orí Harmelin, dalla voce del soprano Mirjam Berli, e dai passi danzati di Kristijan Rajic. Gli studenti che hanno dato voce ai personaggi boccacceschi sono stati: Pablo Amarca, Nadia Bellini, Irene Bonati, Andrea Bonazzi, Tessa Consoli, Maddalena Fontana, Donath Morell, Kristijan Rajic, Juliane Roncoroni, Michela Rossi, Claudia Tassone. Nella foto a sinistra l'attrice Elettra De Salvo, sotto momenti della serata.

Stefan SchrammGourmesse apre anche quest'anno le porte di Zurigo al gusto. Un appuntamento autunnale, che tenta di risvegliare i nostri sensi assopiti e storditi dal caldo estivo. Una fiera attenta alle esigenze di un pubblico sempre piu' raffinato e sempre piu' alla ricerca di novita' in tema gastronomico e anche mode da seguire. Non solo degustazioni ma anche show culinari tenuti da cuochi esperti e conosciuti, seminari e laboratori del gusto, intratteggono il pubblico numeroso che ogni anno consacra al successo la manifestazione. Abbiamo incontrato il suo ideatore ed instancabile direttore Stefan Schramm, ed anche lui e' uno degli ingredienti fondamentale, per una buona riuscita, ecco che cosa ci ha detto durante i preparativi di Gourmesse 2013:

 

IMG 1529Abbiamo intervistato Alessandro Sallusti, direttore de “Il Giornale”, all’hotel Savoy di Zurigo. Ospite dell’Asri ha tenuto all’università una conferenza dal tema “Il ruolo dei giornali nella crisi italiana”. Giornalista sempre in primo piano, è una delle penne italiane piu’ amate ed odiate del nostro tempo. Inizia la sua carriera nel ’79 all’Ordine di Como, passando negli anni a collaborare con le grandi testate nazionali, solo una breve parentesi come vicedirettore di Panorama, nel 2001, tiene lontano Sallusti dal suo unico vero amore, il quotidiano. Dal 2010 è direttore de “Il Giornale”. Nelle foto Alessandro Sallusti al momento dell'intervista all'Hotel Savoy, sotto con a destra con Chiara Marcon.  Intervista:

cover nekVentidue anni di carriera, otto milioni di dischi venduti, Nek si presenta al suo pubblico con il nuovo album “ Filippo Neviani”, mettendo nome e cognome su un disco che lo vede protagonista al cento per cento, interprete, autore, musicista.Un lavoro che arriva dopo un lungo percorso, e a quattro anni dal suo ultimo cd. Dedicato al padre, da poco scomparso, l’amore, la fede, la voglia di rinascere , dominano in tutte le sue canzoni. Noi l’abbiamo incontrato a Zurigo, durante il tour promozionale:






Go to top
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework