Zucchero Foto 6 by MeenoAdelmo Fornaciari in arte Zucchero, è l’unico arista italiano che ha saputo fondere la musica leggera tradizionale italiana con il soul e il blues tipicamente americano. Raggiunge il successo, dopo una dura e lunga gavetta, che non gli fa dimenticare mai le sue origini. In tutta la sua carriera ha raggiunto numeri da record con le vendite dei suoi dischi, ben 60 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, il suo album più venduto con ben 8 milioni di copie è “Oro incenso e birra”, che lo consacra al grande pubblico ed da l’impronta al suo stile inconfondibile.

piatto nuovi delitti di lagoAmbretta Sampietro, è la curatrice dell’antologia uscita in questi giorni dal titolo, Nuovi delitti di Lago, una raccolta  di racconti  gialli che come filo unitario hanno il lago Maggiore. La curatrice è  appassionata di libri e cinema, scrive di cultura e spettacoli per il quotidiano La Prealpina e occasionalmente per testate web.

IMG 6031Pietrangelo Buttafuoco, è un indiscusso pensatore, guai a chiamarlo intellettuale, di spessore del nostro paese. Giornalista, autore televisivo, scrittore, Buttafuoco è stato anche direttore del Teatro Stabile di Catania succedendo a Pippo Baudo. Dal 2014 è spinte fisso in radio da Giovanni Minoli,con il programma Mix24, in onda ogni mattina su Radio 24, scrive per il Sole 24 Ore e dall’anno scorso, ha iniziato a collaborare anche per al Fatto Quotidiano. Da alcuni anni Pierangelo Buttafuoco ha abbracciato la fede islamica, fatto che ha fatto molto discutere soprattutto quando si è candidato come governatore della Sicilia alle ultime elezioni. Ospite dell’ASRI, all'università di Zurigo, ha tenuto una conferenza dal tema “L’affollata solitudine. L’uomo nell’epoca dell’uomo.”

Nella foto a sinistra Paolo Solari Bozzi, Presidente dell'ASRI che presenta il suo ospite durante la conferenza e a destra Pietrangelo Buttafuoco.

10Paolo Solari Bozzi è un artista, che grazie alle sue foto, fa viaggiare attraverso l’Africa, con il suo obiettivo fotografico attento e sensibile. Il suo ultimo viaggio, durato mesi a bordo del suo Land Rover, l'ha portato a farci scoprire lo Zambia. La semplicità della vita, imprigionata negli scatti, affascina, appassiona, chi sfoglia il suo libro  da protagonista e non da semplice fruitore. Cresciuto tecnicamente ed artisticamente, dopo il suo primo lavoro sulla Namibia, ecco che lo Zambia è un viaggio in treno, una pausa dal duro lavoro in miniera, lo sguardo attento degli studenti dai banchi della scuola, una madre che stringe a se la propria figlia, sguardi semplici, puri, che raccontano una storia, la loro…di un mondo lontano che per poco ci si avvicina grazie alle foto di Paolo.

La fierezza di un popolo, che racconta la propria terra, attraverso l’occhio attento ed esperto di un fotografo eccezionale che ha ancora tanti viaggi da fare e tanto da raccontare…

Isabella Bossi FedrigottiIsabella Bossi Fedrigotti, giornalista e scrittrice, collabora con il Corriere della Sera come articolista ma grande attenzione la prende il suo forum “ Cosi è la vita”, dove tutti i giorni ha un contatto diretto con la realtà che ci circonda. Tanti i temi affrontanti, grande interesse di pubblico, dove trova tanti spunti ed idee per libri ed articoli, il suo forum è come un tavolozza di un pittore, varia, colorata, mai in ordine e sempre diversa, cosi come i suoi scritti. Ospite dell’ASRI, all’università di Zurigo, ha tenuto una conferenza dal titolo “ Donna e famiglia, nuovi ruoli, nuove realtà “, ecco cosa ci anticipa nella seguente intervista:

francesca1Francesca Barra, volto noto della televisione,  da invita per importanti trasmissioni ,a conduttrice, si è fatta notare anche come scrittrice, nel 2014 il suo romanzo “Tutta la vita in un giorno”, che ha raggiunto in poco tempo il grande pubblico. Con Rizzoli quest’anno ha pubblicato “Verrà il vento e ti parlerà di me”, un libro dove la nostalgia, le origini, la famiglia, costringe  la protagonista, Caterina, a fare un viaggio introspettivo, tra ricordi e paesaggi dimenticati. Una ricerca del sé, a ritroso, dove le conferme della propria identità le danno proprio il punto  di partenza. Ecco come si racconta Francesca nella nostra intervista: 

cover“Non sono Cappuccetto rosso”, è il primo libro d’esordio di Roberta Nicolò, nelle foto in basso a destra,  un racconto autobiografico, che inchioda alla lettura fin dalle prime pagine. Il racconto di una vita, di frammenti di vita, di una donna che si rivede bambina, ragazza ,e donna consapevole di quello che ha vissuto. Una donna, che decide di non essere vittima indifesa di un abuso minorile, ma testimone decisa e caparbia nel voler cambiare le cose, nel voler raccontare, far discutere e riflettere, sui pericoli che i bambini corrono tutti i giorni. I pezzi della vita di Roberta, via via nella lettura si ricompongono, si scompongono, fino a farci avere la voglia di non chiudere gli occhi davanti alla vita, di aprirli , di toglierci il cappuccio rosso, e guardare avanti, ci aiuta a non avere paura del lupo cattivo. Una lettura intensa, emozionale, che lascia spazio alle emozioni forti, ecco come si racconta Roberta nella nostra intervista:

Giorgio-Fontana-Giorgio Fontana, varesino di nascita, è un giovane ma già affermato talento della letteratura italiana. Già ai suoi esordi, desta interesse e via via si conferma attraverso i suoi libri uno scrittore di successo. Il suo romanzo d’esordio, nel 2007,  Buoni propositi per l'anno nuovo (Mondadori), cui segue Novalis (Marsilio 2008) è solo l’inizio di una brillante carriera, passando poi al reportage narrativo sugli immigrati a Milano Babele 56. Otto fermate nella città che cambia (Terre di Mezzo 2008 e 2014, in riedizione), è finalista al Premio Tondelli 2009. Nel 2011 pubblica per Zona il saggio La velocità del buio.

Davide Longo-2Davide Longo è nato a Carmagnola, vive a Torino dove insegna scrittura presso la Holden, i  suoi libri sono tradotti in molti paesi. Ha iniziato giovanissimo nel 2001 ed ha pubblicato per la Marcos y Marcos il romanzo Un mattino a Irgalem con il quale ha vinto il Premio Grinzane opera prima e il Premio Via Po. Dello stesso anno è il libro per bambini Il Laboratorio di Pinot. Nel 2004 è uscito il suo secondo romanzo Il Mangiatore di Pietre (Marcos y Marcos), Premio Città di Bergamo e del Premio Viadana.






Go to top
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework