Scoprire Bagni di Lucca vuol dire immergersi in un'oasi dotata di angoli dalla bellezza, armonia, freschezza e fascino antico in provincia di Lucca, in quell'area della Toscana nota come Garfagnana e media Valle del Serchio. Le sue sorgenti termali, che sgorgano dalle falde del Colle di Corsena, sono note sin dall'epoca romana e acquistarono grande rinomanza a partire dall'XI secolo, fino a divenire nell'Ottocento una delle mete termali europee più eleganti e conosciute.

Una delegazione dei Paesi Baschi, guidata da Arantxa Tapia, ministra basca per lo sviluppo economico, l’ambiente e la sostenibilità e di cui fa parte anche Maria José Aranguren, direttrice generale di Orkestra, centro di ricerca basco sulla competitività, ha visitato il trentino per scoprirne il sistema della ricerca e dell’innovazione. La delegazione è stata ricevuta nel pomeriggio del 9 maggio in Provincia dall’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli.

Il Friuli Venezia - Giulia ha iniziato il 2023 con ottimi numeri sul fronte del turismo. Rispetto allo stesso periodo, gennaio-marzo, del 2022, la presenza di turisti in regione è cresciuta del 31,8 per cento, mentre rispetto ai primi tre mesi del 2019 (il periodo pre-Covid) l'aumento che si è registrato è dell'11,9 per cento.

In una fredda mattinata alla stazione di Zurigo, al battesimo della nuova meta turistica vallesana, l'ufficio del turismo vallesano, la Gretz Communication nelle vesti di Gere Gretz, e la stampa locale, con una bottiglia infranta nella locomotiva dedicata a Nendez, si è dato via alla destinazione turistica piu in voga della Svizzera. 

 L'Università di Genova ha siglato un accordo di collaborazione (MoU – Memorandum of Understanding) con la Dhofar University di Salalah, in Oman. Questo accordo segue i contatti avviati nel 2021 e nel 2022 e culminati con una visita del Magnifico Rettore nel Sultanato nel marzo dello scorso anno. I primi risultati di questo accordo si concretizzeranno con la realizzazione congiunta di studi sul turismo sostenibile e sulla valorizzazione del cultural heritage, temi prioritari sia per la Liguria sia per l’Oman.

Come si può viaggiare, quindi, cercando di essere il più sostenibili possibile e di non diventare l’ennesimo “bancomat” di multinazionali e servizi internazionali? Per innescare il meccanismo virtuoso del turismo sostenibile la cosa principale è quella di viaggiare informati, ovvero imparare a conoscere ogni aspetto del luogo che si andrà a visitare, dai piatti tradizionali passando per le produzioni e via discorrendo. Scegliere poi di mangiare e dormire in realtà a gestione famigliare o comunque dove si sposa la filosofia del chilometro zero, il tutto meglio se in bassa stagione.

Nella splendida cornice del Baur au Lac di Zurigo, Gere Gretz della Gret Communications, ha introdotto la serata dedicata al Ticino e alle novità che quest’anno caratterizzeranno il cantone più soleggiato della Svizzera. La parola è passata subito a Yuri Meile, responsabile della comunicazione di Ticino Turismo, che  ha presentato  i sei punti illustrata ai rappresentati della stampa, insieme ai suoi protagonisti, Simone Galli, esperto di erbe, Angelo Trotta Direttore di Ticino Turismo, Hans Bandi, Bed&bike di Tremola San Gottardo,  Gaby Giannini con il suo Castello di Morcote e Jeremy Gehring con  il suo l’albergo diffuso di Copino. Ecco i punti della serata: 

I musei del Comune e della Città metropolitana di Bologna aderiscono alla 19° edizione della Notte Europea dei Musei in programma sabato 13 maggio 2023.

Ideata nel 2005 dal Ministero della Cultura e della Comunicazione francese e dal 2011 estesa a tutta la comunità europea - con il patrocinio di UNESCO, Consiglio d'Europa e ICOM -, l'iniziativa promuove la conoscenza del patrimonio e dell'identità culturale nazionale ed europea invitando i musei ad aprire le loro porte oltre gli orari di apertura ordinari, con ingresso gratuito o al costo simbolico di 1 euro. In tutta Europa, saranno quasi 3.400 i musei che accoglieranno il pubblico di notte, offrendo contemporaneamente un programma speciale per invitare i visitatori a scoprire o riscoprire le loro collezioni da una nuova prospettiva, attraverso un approccio più creativo e sensoriale.

Nell'edizione di quest'anno, dal 3 al 21 maggio 2023, il Bressanone Water Light Festival © powered by Durst richiama l'attenzione sugli aspetti della sostenibilità legati alla natura e alle risorse. Con le loro opere e installazioni, artisti locali e internazionali seguono il motto "L'acqua è vita - la luce è arte", interpretando, evidenziando e anche denunciando i più diversi aspetti della sostenibilità con contenuti, ispirazioni e idee. Affrontare questioni specifiche come l'inquinamento luminoso e i problemi legati all'ecologia ha portato a un processo di inclusione partecipativa tra le autorità, gli esperti e la popolazione di Bressanone stessa e non solo.






Go to top
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework