Lla Commissione europea ha adottato una revisione complessiva della legislazione dell'UE in materia di assicurazioni (nota come "Solvibilità II") affinché le imprese di assicurazione possano aumentare gli investimenti a lungo termine nella ripresa dell'Europa dalla pandemia di Covid-19. La revisione mira anche a rendere il settore assicurativo e riassicurativo (ossia l'assicurazione per le imprese di assicurazione) più resiliente, migliorandone così la capacità di far fronte a crisi future e proteggere i contraenti. I

La dinamica occupazionale prosegue a ritmi superiori a quelli del 2019. Lo si legge in una analisi sul mercato del lavoro redatta congiuntamente dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dalla Banca d’Italia. Dopo la crescita registrata a luglio, ad agosto, come negli anni passati, si è interrotto il processo di creazione di nuovi posti di lavoro che tipicamente si concentra nei primi sette mesi dell’anno. Sono stati attivati 375 mila impieghi a fronte di 411 mila cessazioni: i

Nel 2020 il Pil ai prezzi di mercato risulta pari a 1.653.577 milioni di euro correnti, con una revisione al rialzo di 1.982 milioni rispetto alla stima di marzo scorso. Per il 2019 il livello del Pil risulta rivisto verso l’alto di 3.993 milioni di euro. Lo rende noto l’Istat. Nel 2020 il tasso di variazione del Pil in volume è pari a -8,9%, invariato rispetto alla stima di marzo. Sulla base dei nuovi dati, nel 2019 il Pil in volume è cresciuto dello 0,4%, con una revisione al rialzo di 0,1 punti percentuali rispetto alla stima di marzo.

Nell’anno orribile della pandemia, il 2020, il settore della ristorazione è stato il più colpito. Lo certifica l’Istat che ha diffuso la stima aggiornata dei conti economici nazionali con i dati relativi anche ai consumi delle famiglie. Lo scorso anno gli italiani hanno speso 124 miliardi di euro in meno. Un calo sul quale pesa in particolare la performance di alberghi e ristoranti che, insieme, hanno fatto registrare una flessione, a prezzi costanti, di 43,8 miliardi, di cui oltre 30 sono da imputare alla sola ristorazione.

Nel secondo trimestre 2021 l’input di lavoro, misurato in termini di Ula (Unità di lavoro equivalenti a tempo pieno), aumenta sia su base trimestrale (+3,2% rispetto al I trimestre 2021) sia su base annua (+18,3% rispetto al II trimestre 2020); lo stesso andamento si osserva per il Pil, in aumento rispettivamente di +2,7% e +17,3%. Anche l’occupazione mostra una crescita congiunturale e tendenziale.

 Influenza o Covid è più facile essere contagiati in inverno che in estate. Questo a causa dell’umidità relativa che all’esterno è più alta in inverno che in estate. I modelli attualmente utilizzati (basati su studi degli anni ‘30 e ‘40 del ‘900) assegnano un alto rischio di contagio solo alle gocce grandi, ipotizzando che quelle piccole evaporino velocemente e presto scompaiano. Tuttavia, una ricerca internazionale condotta dalla Technische Universität di Vienna e dalle università di Padova e Udine dimostra che a causa dell’alta umidità dell’aria che emettiamo e dal vapore prodotto dalle stesse gocce che evaporano, anche le gocce piccole possono rimanere sospese in aria molto più a lungo, virtualmente ore (il video della simulazione https://youtu.be/vnCovSZAYeE).

Beatrice. Simbolo di amore spirituale e d’ispirazione poetica” è il titolo della conferenza organizzata dall’Ambasciata d’Italia a Manama, che si terrà il 20 ottobre, alle 11.30 ora locale (le 10.30 italiane). Condurrà la lezione online, nel contesto del Centro di Cultura italiano Grazia Deledda presso la Royal University for Women in Bahrain, Leyla Livraghi, collaboratrice del Progetto Hypermedia Dante Network del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Università di Pisa.

Quando si parla di “fuga di cervelli”, il focus del problema non sono “le competenze che lasciano il Paese”, quanto piuttosto il fatto che quelli che se vanno all’estero non vogliono rientrare in Italia, e dunque non ci sono “le competenze che tornano”. In sintesi: c’è solo “brain drain” quando servirebbe una più efficace e strutturale “brain circulation”. E questo rappresenta un “grande problema per la nostra economia, che troppo spesso non trova figure qualificate di un certo livello”. E ciò coincide con il negativo dato riguardo l’esodo giovanile, un dato “che l’Italia non vedeva dagli anni ’70”.

Secondo le stime preliminari, nel secondo trimestre 2021, l’indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) acquistate dalle famiglie, per fini abitativi o per investimento, aumenta dell’1,7% rispetto al trimestre precedente e dello 0,4% nei confronti dello stesso periodo del 2020 (era +1,7% nel primo trimestre 2021). Lo rende noto l’Istat. L’aumento tendenziale dei prezzi delle abitazioni è attribuibile, in particolar modo, a quelli delle abitazioni nuove (+2,0%, in rallentamento dal +4,0% nel primo trimestre); crescono di poco anche i prezzi delle abitazioni esistenti (+0,1%) che rallentano anch’essi (+1,2% nel trimestre precedente).




Go to top
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework