In Europa la superficie agricola impiegata per la coltivazione di leguminose da granella (come fagioli, fave, piselli, ceci, lenticchie, cicerchie, lupini) è molto limitata, se confrontata con quella di altre zone geografiche: si attesta sotto al 5 per cento e questa condizione rende l’Unione Europea scarsamente autosufficiente per la produzione di proteine vegetali. Per contribuire all’incremento di queste colture, la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, con il gruppo di ricerca coordinato da Anna Camilla Moonen, docente di agronomia e coltivazione erbacee dell’Istituto di Scienze delle Piante, partecipa al progetto “LEG- ITA”, per individuare “Approcci innovativi nello studio della resa e della stabilità della resa nelle leguminose da granella in sistemi colturali italiani”.

 Un team interazionale di ricerca guidato da studiosi dell'Università di Bologna ha indagato i meccanismi neurali alla base del comportamento imitativo: un fenomeno che facilita l'interazione e la coesione sociale e permette alle persone di sintonizzarsi inconsciamente con gli altri. Lo studio - pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) - ha messo in luce nuove evidenze su come il cervello regola questo comportamento, aprendo così nuove prospettive per applicazioni cliniche e terapeutiche.

Da un recente sondaggio commissionato dall'Associazione Luca Coscioni a SWG è emerso che l’84% degli italiani è favorevole a una legge che regolamenti l’eutanasia nel nostro Paese. Un sostegno che travalica le divisioni politiche tradizionali, con l’83% degli elettori di Fratelli d’Italia e di Forza Italia a favore e il 77% di quelli della Lega. Anche le opposizioni esprimono un pieno appoggio alla regolamentazione dell'eutanasia: il 92% degli elettori del PD è favorevole, il 94% di Alleanza Verdi e Sinistra, 88% di M5S, 96% Più Europa, 89% Azione-Italia Viva.

È online CFTIlandslides, la nuova banca dati che raccoglie e cataloga oltre 1000 frane causate da terremoti e avvenute in Italia tra il 117 a.C. e il 1997. Realizzata nell’ambito delle attività del gruppo di lavoro del Catalogo dei Forti Terremoti in Italia (CFTI Working Group) dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), la banca dati rappresenta un prezioso strumento per la valutazione del rischio sismico e la messa a punto di strategie di mitigazione del dissesto idrogeologico. CFTIlandslides è frutto di uno scrupoloso lavoro di ricerca, la cui prima autrice è la Dottoressa Caterina Zei, iscritta al trentasettesimo ciclo del Dottorato internazionale in Scienze della Terra e del Mare dell’Università di Ferrara.  Le schede di ogni frana sono state compilate sulla base di un'ampia documentazione storica, testuale e iconografica, e includono informazioni sulla data e l'ora dell'evento, la sua magnitudo, l'epicentro, il tipo di movimento franoso, l'area interessata e i danni causati.

La collaborazione tra Oliviero Toscani e il Politecnico di Torino, formalizzata nel 2023, vede i suoi primi risultati grazie all’attività svolta nei laboratori Systemic Design Research Education Center (SYDERE) e Artificial Intelligence Hub (AIH). A partire dal mese di maggio 2024 – in collaborazione con la società specializzata in archivi Promemoria Group – è cominciato infatti il progetto di censimento del patrimonio esistente del fotografo, stimato in oltre 500.000 negativi, 210.000 diapositive, 200.000 positivi di vario formato, 100.000 tra stampe, manifesti e copertine. Di questi, circa 2 mila documenti sono stati digitalizzati e catalogati per entrare a far parte dell’archivio digitale di Toscani.

Oltre 100 ricercatrici e ricercatori dell’alleanza comunitaria EU GREEN si sono incontrati nei giorni scorsi all’Atlantic Technological University di Sligo (Irlanda) per la seconda edizione della Research week, Bridging Gaps: advance collaboration in research and education. Per l’Università di Parma hanno partecipato il Prorettore alla Ricerca e al Trasferimento tecnologico Daniele Del Rio, il Delegato al Coordinamento dei Work Packages EUGREEN Marco Bartoli, ricercatrici e ricercatori attivamente impegnati nella Commissione di ricerca EU GREEN, nei cluster di ricerca e nel PhD council e un funzionario dell’unità a supporto della ricerca internazionale.

Grande attesa per l’arrivo della nave scuola Amerigo Vespucci, salpata dal porto di Genova il 1° luglio 2023 e in arrivo al porto di Los Angeles con la comunità italiana negli Stati Uniti si prepara ad accogliere la regina dei mari, "la nave più antica della Marina Militare Italiana". Come riporta un articolo di Barbara Minafra e Silvia Nittoli per l’Italoamericano la pubblicazione bisettimanale al servizio degli oltre 300.000 italiani che vivono negli Stati Uniti. L’Ambasciatrice italiana a Washington D.C., Mariangela Zappia, arriverà in California poco dopo aver inaugurato la mostra “Italian Navy:

Un compleanno speciale quello per i 60 anni del Policlinico Universitario Agostino Gemelli, allietato e onorato da un’udienza concessa dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il 10 luglio. A guidare la delegazione in visita al Quirinale, ricevuta nella Sala di Rappresentanza, sono stati Carlo Fratta Pasini, Presidente della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, Elena Beccalli, Rettrice dell’Università Cattolica, e Marco Elefanti, Direttore Generale della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS. Presenti all’udienza Paolo Nusiner, Direttore Generale dell’Università Cattolica, S.E. Mons. Claudio Giuliodori, Assistente Ecclesiastico Generale dell’ateneo, Antonio Gasbarrini, Preside della Facoltà di Medicina e chirurgia Università Cattolica, Giuseppe Fioroni, Vicepresidente dell’Istituto G. Toniolo di Studi Superiori, Enrico Fusi, Segretario generale dell’Istituto G. Toniolo di Studi Superiori, Michele Lenoci, componente del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto G. Toniolo di Studi Superiori, insieme a una rappresentanza di medici, ricercatori, operatori sanitari, dipendenti amministrativi, pazienti, associazioni di volontariato, donatori, studenti e specializzandi. - “È davvero un piacere accogliervi qui nelle varie articolazioni della costellazione che contrassegna un grande Policlinico con al centro la persona del paziente – ha esordito il Presidente Sergio Mattarella -.

I giudici della Corte d'appello di Brescia il 10 luglio hanno dichiarato inammissibili le richieste di revisione della sentenza sulla strage di Erba presentate dai Olindo Romano e Rosa Bazzi e dal sostituto pg di Milano Bruno Tarfusser. Quindi non ci sarà nessun nuovo processo per Romano e Bazzi che erano stati condannati all’ergastolo in via definitiva per la strage dell’11 dicembre 2006 che causò 4 morti, tra cui un bambino di due anni.






Go to top
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework