Con l’avvicinarsi dell’estate australe riprende l’attività del campo remoto Little Dome C, in Antartide. Lavorando per due mesi a oltre 3200 metri di quota sul plateau antartico e con temperature medie estive di -35°C, un team internazionale di 15 persone avrà il compito di iniziare la fase di perforazione profonda del progetto europeo Beyond Epica Oldest Ice. Nei prossimi anni, grazie all’analisi del ghiaccio prelevato fino ad una profondità di 2,7 chilometri, il progetto ricostruirà la storia climatica della terra tornando indietro nel tempo fino a 1 milione e mezzo di anni, alla scoperta delle temperature e della concentrazione dei gas serra del passato: un lavoro fondamentale per gli studi di paleoclimatologia.

Dagli strati più alti dell’atmosfera arriva un nuovo approccio rivoluzionario per la pulizia e il restauro delle opere d’arte. Si tratta dell’ossigeno atomico che in natura si trova tra gli 80 e i 300 km da terra con una concentrazione massima tra gli 85 e i 125 km. Produrre l’ossigeno atomico con macchinari di facile utilizzo e validarne i protocolli d’uso per la conservazione dei beni culturali sono gli obiettivi di MOXY, un progetto europeo appena partito che ha come unico partner italiano l’Università di Pisa.

Li chiamano “Generazione Google”, nativi digitali autentici esperti di tutto quanto concerne i social network e i contenuti da creare, abilissimi con Tik Tok e le altre piattaforme. Eppure, incredibile ma vero, in difficoltà con un oggetto che, in teoria, dovrebbero conoscere come le loro tasche: il computer. Il motivo lo spiega la professoressa Tiziana Bassi, consulente e docente di informatica, nonché autrice del libro “Excel senza segreti: l’informatica per tutti per smettere di litigare con Excel”:

Linkedin non è un semplice social network legato al mondo del lavoro, ma una vera e propria piattaforma per raccontare la propria occupazione, mettere in mostra la proprie qualità e, soprattutto, farsi notare dai recruiter e dagli addetti delle risorse umane, sempre alla ricerca di volti nuovi nell’ambito delle assunzioni nelle loro aziende. In fondo, lo dicono i numeri: ad oggi su Linkedin ci sono 16 milioni di utenti italiani e oltre 400mila aziende con sede in Italia: si tratta quindi della terza business community per volume in Europa nonché il più esteso database di contatti per quanto riguarda il mercato del lavoro in Italia.

Né Roma né Venezia, nemmeno Firenze, Milano o Napoli: la destinazione più trendy per il 2023, secondo il portale Booking.com sarà Bolzano. Secondo i trend di prenotazione per l’anno che verrà, è il capoluogo altoatesino la scelta preferita dei viaggiatori. Come mai questa opzione rispetto, ad esempio, a città ben più note, celebri e gettonate? Forse perché Bolzano è una destinazione alpina ideale per gli appassionati di escursionismo e sci. Situata tra le meravigliose vette innevate delle Dolomiti italiane, ideali per le escursioni durante il periodo estivo e fantastiche per chi ama sciare durante la stagione internale, Bolzano ha la straordinaria capacità di abbinare la natura alle varie sfumature della cultura.

Tra il Black Friday appena passato e il Natale prossimo all’arrivo, è decisamente tempo di regali. Che sia per il proprio partner, per amici, famigliari, colleghi o, perché no, anche per sé stessi, è questo il periodo dell’anno migliore per entrare nei negozi alla ricerca di un presente, talvolta anche solo un pensierino, da donare. Tutto bellissimo, se non fosse che, spesso, è molto facile incappare nei regali che, citando il giallista Marco Malvaldi, rappresentano dei veri e propri “troiai”, ovvero oggetti di dubbio gusto e semplicemente pessimi da ricevere. Una categoria davvero vasta, ma con alcune tipologie di regalo che spiccano su tutte e che sono assolutamente da evitare nelle ricorrenze di qualunque tipo.

La Commissione europea ha pubblicato ieri la relazione 2022 sullo stato della fiducia nei vaccini nell'Unione europea. Dalla relazione, la terza di questo genere, emerge che negli Stati membri dell'UE27 l’81,5% degli intervistati concorda sul fatto che i vaccini sono importanti, l’85,6% ritiene che siano efficaci e l’82,3% è d'accordo sul fatto che sono sicuri.

Ricomincia a prenotare con largo anticipo, sceglie rigorosamente di viaggiare in Italia e nella maggioranza dei casi nella propria regione, è parsimonioso nello shopping ed ha come priorità nella motivazione della propria vacanza il relax, la buona compagnia, le visite nei patrimoni naturali e paesaggistici e nelle città d’arte del Belpaese.
Ecco la fotografia dell’italiano tipo che viaggerà per questo ponte dell’Immacolata: saranno 12 milioni e 183mila i concittadini che si metteranno in movimento nella festività dell’8 dicembre secondo l’indagine di Federalberghi, realizzata con il supporto tecnico dell’Istituto ACS Marketing Solutions ed effettuata tra il 23 ed il 28 novembre 2022 su un campione rappresentativo di oltre 3mila individui.

Uno studio, coordinato dall’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igag) e dall’Università degli Studi Roma Tre e pubblicato su Nature Communications Earth & Environment, descrive come la formazione di nanocristalli (anche detti nanoliti, fino a 10.000 volte più piccoli di un capello umano) in magmi basaltici, possa essere indotta da minime differenze composizionali, in particolare, un più alto contenuto in metalli come titanio e ferro. Gli autori dimostrano che la formazione di nanoliti ha un impatto rilevante sui meccanismi di trasporto del magma che li ospita, giacché ne aumenta la viscosità e favorisce la formazione di bolle. Entrambi questi fattori figurano tra le possibili cause di eruzioni vulcaniche esplosive.






Go to top
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework