Con la fine dello stato d’emergenza, a partire dal primo aprile, sono state progressivamente eliminate le restrizioni per il Covid in vigore negli ultimi 2 anni. Gli italiani guardano con fiducia ai nuovi scenari e all’estate, pur esprimendo per il momento una posizione molto razionale: per il 58% la situazione è oggi meno preoccupante, ma è preferibile restare prudenti. La pensa diversamente un terzo dei cittadini, convinto che il peggio sia passato e che si possa tornare pienamente alla vita di prima.

Al Seattle Art Museum approderà, il 18 marzo, la mostra “Our Blue Planet: Global Visions of Water” - “Il nostro pianeta blu: Visioni globali dell’acqua”, a cura di Natalia Di Pietrantonio. La curatrice, di origini italiane da parte di padre, ha dedicato la sua carriera all’arte dell’Asia meridionale, ed ha già all’attivo una mostra, visitabile sempre al SAM fino al 10 luglio, chiamata “Embodied Change: South Asian Art Across Time” e incentrata sull’arte che si sviluppa sul corpo umano e sui molti modi in cui può essere trasformato, dai gioielli ai vestiti ai tatuaggi.

Elena Bonetti, ministro per le Pari Opportunità, ha inaugurato al Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite a New York la mostra fotografica dal titolo “Women and Girls in Sub-Saharan Africa. Transforming Education for a Sustainable Future”. Organizzata a margine della sessantaseiesima edizione della CSW (Commissione sullo Status delle Donne), maggiore piattaforma ONU per i diritti delle donne e l’uguaglianza di genere, la mostra vede protagonisti gli scatti di Mohamed Keita, giovane fotografo ivoriano da oltre dieci anni in Italia con lo status di rifugiato.

Sono quasi centomila le aziende agricole italiane che rischiano di fermare l’attività a causa dell’esplosione dei costi di produzione che superano di gran lunga quanto pagato agli agricoltori e agli allevatori per i loro prodotti, dal latte alla frutta, dalla carne alla verdura, riducendo l’autonomia alimentare del Paese e la sua capacità di rispondere a shock di approvvigionamento generati dalle tensioni internazionali. E’ quanto emerge dall’analisi di Coldiretti su dati Crea in riferimento agli effetti della guerra in Ucraina dopo la crisi generata dalla pandemia Covid.

Tra i personaggi più iconici della cultura italiana si trova Pinocchio, il burattino che vuole diventare un bambino vero inventato da Carlo Collodi. Nonostante la sua fama in tutto il mondo, in pochi conoscono le vicende originali del burattino, così come vennero scritte dal suo autore. La BBC ha scelto di narrare la versione originale della storia, affidandosi interamente a voci italiane, nel corso di un programma in onda il 17 marzo e reperibile sul sito dell’emittente.

Febbraio è stato un mese positivo per il mercato del lavoro italiano. Stando ai dati Istat sull’occupazione, dopo due mesi di stabilità, è tornato a crescere il numero degli occupati; contestualmente, sono diminuiti anche il numero di disoccupati ed inattivi. L’occupazione, grazie a circa 81 mila ingressi nel mondo del lavoro, è aumentata del 0,4% circa, portando il tasso di occupazione a salire dello 0,3% e ad attestarsi sul 56,9%. “Dopo due mesi di sostanziale stabilità, a febbraio 2022 l’occupazione torna ad aumentare, riprendendo il trend in crescita che aveva caratterizzato il 2021 (con le uniche eccezioni dei mesi di gennaio, agosto e ottobre) – si legge nel commento dell’Istat -.

 A marzo 2022 si stima una decisa diminuzione dell’indice del clima di fiducia dei consumatori che passa da 112,4 a 100,8. L’indice composito del clima di fiducia delle imprese registra una flessione più contenuta, passando da 107,9 a 105,4. Lo rende noto l’Istat. Tutte le componenti dell’indice di fiducia dei consumatori sono in calo seppur con intensità diverse. In particolare, il clima economico e quello futuro cadono, rispettivamente, da 129,4 a 98,2 e da 116,6 a 93,5; il clima personale scende da 106,8 a 101,7 e quello corrente cala da 109,6 a 105,7.

Conto alla rovescia per la missione Minerva di Samantha Cristoforetti. Mancano due settimane, infatti, al 20 aprile quando alle ore 12.37 italiane, a bordo della capsula Crew Dragon di SpaceX, l’astronauta italiana dell’Esa ripartirà per lo spazio dal Launch Complex 39A del Kennedy Space Center.
Con lei gli astronauti Kjell Lindgren, Bob Hines e Jessica Watkins che, insieme a Cristoforetti, hanno scelto il nome da assegnare alla navetta: “Freedom”, in onore della capsula utilizzata dall’astronauta Alan Shepard durante il suo primo volo nello spazio.

Una delle conseguenze da COVID-19, riscontrate a medio e lungo termine è quella che viene chiamata “nebbia cognitiva”, una sorta di rallentamento e stanchezza mentale, che colpisce le persone guarite che provano fatica nel fare le azioni del quotidiano come lavorare, guidare la macchina o fare la spesa. Questo il risultato di una ricerca appena pubblicata su European Journal of Neurology Lo studio, coordinato da Roberta Ferrucci, ha visto la collaborazione del Centro “Aldo Ravelli” del dipartimento di Scienze della Salute dell’Università degli Studi di Milano, dell’ASST Santi Paolo e Carlo e dell’istituto Auxologico Italiano IRCCS.






Go to top
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework