Gli italiani hanno speso oltre 2,5 miliardi di euro per i cibi e le bevande consumati tra la cena della vigilia e il pranzo di Natale con un aumento del 38% rispetto allo scorso anno, spinto da un parziale ritorno alla convivialità seppur limitata dalla preoccupazione per l’avanzare dei contagi e la diffusione della variante Omicron. E' questo il bilancio stimato dalla Coldiretti dal quale emerge anche il raddoppio delle presenze a tavola, con 7 persone in media contro le meno di 4 dello scorso anno, mentre sono 3,5 milioni gli italiani che sono tornati a festeggiare in ristoranti, agriturismi e pizzerie, anche grazie all’introduzione del green pass rafforzato.

Farà tappa in gran parte dell’America Latina il nuovo spin off della Chianti Academy, il fiore all’occhiello del Consorzio che promuove nel mondo la conoscenza del vino Chianti proponendo una formazione tecnica e didattica di altissimo livello. La nuova creatura si chiama ‘Chianti Academy Latam - Wine and Food experience’ e affianca al momento formativo della degustazione, anche una seconda fase di abbinamento con il cibo e assaggio per portare il professionista nel mondo del Chianti a 360 gradi

Circa 400 milioni di avanzi sono rimasti sulle tavole imbandite per le feste di fine anno, in aumento del 30% rispetto allo scorso anno, pronti per essere riutilizzati in cucina anche per una crescente sensibilità verso la riduzione degli sprechi spinta dalla crisi economica legata alla pandemia. E’ quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che quasi otto italiani su dieci (79%) trovano a tavola gli avanzi dei cenoni mentre un altro 11% ha messo tutto in freezer per utilizzarlo nelle prossime settimane.

Il 2021 lascerà il segno negli annali del Consorzio Tutela Lugana, estremamente positivo per le performance raggiunte dalla denominazione gardesana soprattutto in Italia. Una bella novità questa per questo vino bianco - prodotto a cavallo tra Lombardia e Veneto in prossimità della sponda meridionale del lago di Garda, tra le province di Brescia e Verona - da sempre vocato all’export (con oltre il 70%) che invece quest’anno ha incassato le più grandi soddisfazioni proprio in patria.

L’Italian sounding è un fenomeno che preoccupa per dati e numeri. L’effetto dell'agropirateria internazionale ha raggiunto la cifra record di 100 miliardi di euro di falso made in Italy il cui danno economico è aumentato del 70% solo nell’ultimo decennio. Per questo, servirebbero impegni concreti per facilitare la presenza di prodotti originali made in Italy sulla rete distributiva mondiale, fare la giusta informazione verso il consumatore estero sulla qualità del vero prodotto italiano, promuovere le produzioni dei territori e combattere il fake food, offrire tramite nuove tecnologie la possibilità di leggere in modo immediato il tracciamento del prodotto a scaffale e le attività certificate 100% Italian Taste.

 Gli chef Alfio Ghezzi (Senso Alfio Ghezzi di Rovereto), Peppe Guida (Antica Osteria Nonna Rosa di Vico Equense) e Francesco Apreda (The Pantheon Iconic Rome Hotel di Roma) sono i vincitori del premio speciale dedicato ai “Ristoranti con la migliore creazione a base di formaggio” della Guida Ristoranti 2022 del Gambero Rosso promosso dal Consorzio Tutela Formaggio Asiago. Il premio testimonia concretamente l’importante legame di Asiago DOP col mondo della ristorazione e dimostra quanto, la scelta di una denominazione d’origine protetta, possa valorizzare il lavoro di ogni chef.

 Il sapore e il profumo dei vini toscani degustati tra i gioielli della London Jewelers a New York (Manhasset). Sono stati circa ottomila i newyorkesi, ospiti di eccezione, che hanno partecipato all’evento organizzato in collaborazione con la Carratelli Wine. I proprietari dell’esclusiva gioielleria, la famiglia Udell, innamorati dell’Italia, hanno voluto organizzare un appuntamento per promuovere le eccellenze italiane parlando non solo di gioielli dei brand più prestigiosi come Bulgari, Pomellato, Buccellati, ma anche di enogastronomia, moda ed arte, come spiegano i due responsabili dell’evento “London Jewelers celebrates Italy” Sherry Mesh e Jeremy Waxman:

Singapore- Le tradizioni culinarie italiane incontrano i sapori di Singapore nella Settimana della Cucina Italiana nel mondo che è stata organizzata dall’Ambasciata d’Italia nella Repubblica asiatica. Il programma messo a punto per l’occasione prevede show-cooking, cene con grandi chef, workshop e promozioni speciali, degustazioni enogastronomiche, lezioni di cucina. Il pubblico di Singapore è sempre più incuriosito dalla cucina italiana. Le statistiche mostrano che le vendite al dettaglio di prodotti alimentari italiani sono molto aumentate negli ultimi due anni.

Se l’olio è buono, i piatti "volano". Lo dimostrano tre chef toscani che donano al pubblico una loro ricetta “filmata” e firmata in cui è presente l’indispensabile ingrediente, messer olio d’oliva DOP e IGP.
Dalla zuppa lombarda alla melanzana dell’orto, dalla panzanella moderna alla battuta di capriolo, passando per un piatto chiamato “Tutto fumo e niente arrosto” fino al cremoso al cioccolato: sono le sei videoricette realizzate con altrettanti oli della “Selezione degli oli extravergine di oliva DOP e IGP della Toscana 2021” che saranno diffuse grazie alla sinergia tra il progetto regionale della “Selezione” stessa e “Vetrina Toscana”, con la realizzazione di Fondazione Sistema Toscana.




Go to top
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework